Koro begins.


For technology it's time to learn from the heart.


Play Fullscreen

 

 

Non ci è voluto molto. Giorgio e Paolo, una piovosa serata d’estate nel lontano 2013, una festa all’aperto. I due capirono presto che la birra annacquata faceva decisamente schifo e che l’elettronica di consumo aveva appena imboccato un vicolo cieco. Metà dei presenti possedeva uno smartphone, un tablet, un PC desktop e un laptop.

Quindi 4 computer, 4 Hard Disk, 4 sistemi operativi diversi, 4 licenze software, 4 copie di ogni cosa, 4 account utente… tutto questo solo per avere… 4 display diversi.

Non ci è voluto molto. È bastato qualche minuto e i due baldi giovani capirono che per avere una strada alternativa era sufficiente osservare il miglior meccanismo del mondo, sempre sincronizzato, preciso, efficiente ed unico: il cuore. Well, for technology, it’s time to learn from the heart.


Il team



Paolo Dino Oddone

Paolo Dino Oddone

Cofondatore, CEO, screwdriver addicted

Giorgio Mondino

Giorgio Mondino

Cofondatore, Lead Artist, designer

Andrea Coletti

Andrea Coletti

CFO, business developer.


Koro non è solo un prodotto, ma un punto di partenza


One device...
...Million displays.




Il percorso che ci ha portati a creare Koro non è che il primo passo di un progetto molto più vasto. La visione che sta dietro i nostri sforzi è anche il nostro obiettivo: tappezzare il mondo di display, non di computer; aprire infinite finestre su un solo mondo. Il tuo.

La domanda è: perché duplicare insistentemente lo stesso contenuto e lo stesso contenitore quando possiamo farne a meno?

Un giorno ognuno di noi avrà soltanto un Koro, sempre con sé. Sarà tutto quello che serve: un archivio, una chiave universale, un computer. Tramite Koro ogni oggetto elettronico sarà un mezzo tramite il quale accedere al proprio mondo digitale: ogni display sarà un PC, ogni elettrodomestico sarà smart, ogni casa sarà automatizzata, ogni autoradio sarà un sistema di infotainment completo. Ma non finisce qui. Con Koro si potranno finalmente realizzare soluzioni creative oggi impensabili.

Senza limiti.

La dimensione del display non influisce più sull’architettura hardware, così come sulla dimensione della batteria. Tutto torna ad essere quello che è. Le possibilità sono infinite. Si apre un nuovo mondo di idee e applicazioni.

tavoli, carrelli della spesa, pareti intere. AMOLED, e-ink, laser, VR, 3D, holo. Vestiti, occhiali, frigoriferi, finestre.

Qualche idea?